Céline, Bijoux Designer

Il mio sogno è quello di diventare un’ astronauta e sono tuttora convinta che sia solo una questione di tempo prima che questo accada, quindi nel frattempo disegno e creo gioielli per Tità Bijoux.
Sono perennemente a dieta, colleziono scarpe che non indosso, sono affetta da shopping (online) compulsivo, disordine cronico e non mi piaccio in foto.
In cuor mio sono assolutamente convinta di essere una principessa: Kate Middleton ha come sorella Pippa, io ho Poppy!
Al lavoro sono il boss di un team di cattive ragazze: abbiamo il ciclo sincronizzato, crisi di pianto e di panico e parliamo male del genere maschile tra una fetta di torta e l’altra.
L’unico uomo ammesso è Massimo Decimo Meridio: si esatto, ci piace il Russel Crowe dei tempi d’oro! Ma per omonimia con il gladiatore è stato accettato di buon grado anche Maxi, il mio (finto) chihuahua!
Amo il gelato, i colori accesi, Josef, i viaggi, gli Aerosmith, i libri di Jeffrey Deaver, il mare, i telefilm americani e le caramelle gommose.
Odio poche cose invece ma in cima alla lista c’è sicuramente chi parcheggia la macchina con i tergicristalli fermi a metà parabrezza!

Tità Bijoux

Instagram Tità 

Instagram Céline

READ MORE…

Lala, Fashion Editor

Chi è Lala?
“Domanda apparentemente facile, ma in realtà, piena di insidie. Come ci si fa a descrivere nel giro di poche righe?” avrebbe risposto una persona normale.
Lala è bionda dentro e fuori, è talmente prolissa nei discorsi, che se deve dirti cosa ha fatto la sera precedente, fa partire il racconto dall’ultima volta che si è messa l’eyeliner giusto, ma era la serata sbagliata, o quando è uscita con i capelli dritti ed è tornata con la parrucca dei cugini di campagna ed era la serata della vita. Oddio sto parlando come gli psicopatici in terza persona! Lala è psicopatica.
Sono Lucia, vivo a Milano, scrivo da anni e disegno da quando sono nata, adoro la pittura, l’arte, la fotografia e la moda, da GRANDE vorrei diventare fashion editor… Ed è subito provino del Grande Fratello.
Una cosa è chiara: le descrizioni mi riescono male… come tantissime altre cose, ma quello che mi riesce bene, evviva evviva la modestia, è: scrivere con ironia, fare shopping da Zara, litigare con i miei genitori (medaglia d’oro) mangiare, quando non sono a dieta, cucinare quando ho ospiti a cena (altrimenti apro la scatoletta di tonno o ordino sushi)
Il mio motto è “Perché sporcare quando sei sola e nessuno mangia e vede?” Stesso discorso, vale per le fotografie: posto tutto su Instagram, Twitter e Facebook perché è giusto che tutti sappiano.
Ho un blog www.fashionistawearschanel.com da qualche anno, il nome deriva dal film Devil wears Prada, che tutte conosciamo e se non lo conoscete allora potete terminare di leggere questa descrizione perché sto perdendo solo del tempo… fashionista wears Chanel, vuole essere un modo ironico per parlare di moda. La pagina facebook è la parte migliore del blog, quella che seguo assiduamente, tutti i giorni, interagisco con le fashioniste, ridiamo, ci prendiamo in giro, ci diamo consigli e spettegoliamo (ovviamente malignamente) sugli altri che vestono di merda, sulle modelle quando becchiamo una foto venuta male su 1000, sulla blogger di turno che pensa di essere chissàchisoloperchésièrifattatettezigomiboccaesedere ok la smetto.
Insomma, questa sono io: non chiamatemi Fashion Blogger, perché io c’ho gusto.

Fashionista Wears Chanel

Instagram

READ MORE…

Menni, Blogger

Fine, ma non formale.
Verbalmente incontinente, non ha ancora imparato a contare fino a dieci. Specializzata in riempimento di giornate con progetti velleitari e in rottura di scatole sempre con gli stessi.
“Non sai cosa è successo”, tutte le sue telefonate cominciano così, un po’ se le cerca, un po’ se le inventa.
La sua vita è un romanzo tragicomico del quale spesso è attrice non protagonista.
Anfibia, ma permeabile.
Non è una signora e non ha un fisico bestiale.
Dopata di coca cola light, senza la quale non saprebbe scrivere una riga. Il suo motto: “Ma come faccio a gestire la mia vita se non riesco nemmeno a gestire i miei capelli?”, ne ha fatto un credo sul suo fortunato blog www.mitomennia.com
Ha scritto un ebook a quattro mani “Il latte versato”.
Colleziona la lettera del suo nome di qualsiasi forma e colore, nel frigorifero tiene le scarpe e nel forno i maglioni.
Crede di essere la persona migliore del mondo e probabilmente lo è anche. Spesso le scappa la frizione e accelera sulla fantasia.
Sposerà Cesare Cremonini, ma fino a quel giorno, nel quale si ritirerà tra i suoi amati colli bolognesi a banchettare a crescentine e impennare in vespa, potete considerarla una di voi.

“Mitomennia”

Instagram

READ MORE…

Frenci, Blogger

Classe 1987, Freelance, si occupa di Digital Pr, Social Media Manager ed editor per alcune testate online. Sicuramente non abbandona internet, amore folle che le permette di essere sempre connessa con il mondo.
Una vera funambola, nella vita come nel lavoro. Una vera casinista nella vita privata, sono un fiume in piena, mentre fa una cosa sta già pensando ad altre due, e mentre fa queste due,  sa esattamente cosa potrebbe fare dopo.
Non ama le etichette; ma si reputa una vera geek girl vecchio stampo.

“I’m a geek girl”

Instagram

READ MORE…

Simi Serianni, Italo-American Globetrotter

Simi is an Italo-American globe trotter. Born of an American father and a Sardinian mother, her life journey started back in Germany.

Simi is considered a third generation globe trotter or what they call a TCK (Third Culture Kid www.tckid.com) these days. Her father was also a traveller since a young age following in the footsteps of his parents who did the same before him.

After Germany, Simi moved to Westport Connecticut with her family and then back to Milan, Italy. She also lived in Lugano, Switzerland and Barcelona, Spain before finally, settling down in Los Angeles, California. But who knows if this is the last destination!

This constant moving around has made Simi a go-with-the-flow kind of person; she is easily adaptable and never afraid of a challenge. While most people would get a new hair cut, when looking for a fresh start, Simi would prefer to change city, county… or – better yet –  continent. As she would say, change is her only constant in life.

Although she led a privileged life while growing up, Simi has also had her fair share of hardships. First came her family’s financial losses, in her late teens, as a result of her father being diagnosed with Multiple Sclerosis, after already suffering from encephalitis, and recently, the sudden passing of her mother from lung cancer in 2013.

Today, Simi is married and she and her husband are currently expecting their first child, a girl, which they plan to name Rosanna in memory of her mother.

Her passions include acting, singing, binge watching TV shows, cooking (but not cleaning), spontaneous trips, and a good night out with her friends.

READ MORE…

Marina, Tità Girl

Un passato da redattrice e nella moda. Un presente da Tità girl. Uno spirito creativo e curioso sempre alla ricerca di novità. Ama la moda in ogni sua forma (diciamoci la verità, ama lo shopping online, tanto da farci una tesi) viaggiare, cucinare, mangiare healthy (ma adora i dolcetti, ahimè) e tenersi in forma (sottolineiamo: cosa che fa perché ama il risultato finale, certo non la fatica). Ha due fedeli compagni a quattro zampe onnipresenti: i chihuahua Julie e Remì.

READ MORE…

Ilaria, Blogger

Sono Ilaria, milanese di Reggio Calabria.
Laureata in Comunicazione Digitale, il mio vero sogno da bambina era diventare Barbie Millecuori

 

Pin It on Pinterest